Le cantine Igino Accordini sono un marchio della tradizione vinicola veronese che, da qualche anno a questa parte, ha già raggiunto risultati notevoli, anche sul mercato estero. Ma qual è il segreto del successo di questa azienda? Come mai i suoi prodotti sono così tanto ricercati? Vediamolo insieme in questo breve articolo.

 

Igino Accordini, un marchio di famiglia

Quando qualcosa affonda le radici nella tradizione di una famiglia, inevitabilmente è destinato ad essere di qualità superiore. Questo vale anche per i vini prodotti dalle cantine Igino Accordini, che hanno cominciato la loro attività nel 1821 e da allora non hanno fatto che migliorare.

Se prima i tre ettari posseduti dagli Accordini bastavano a malapena per soddisfare il loro bisogno personale di vini, ad oggi, sotto la guida dell’ instancabile Guido Accordini, figlio di Igino, l’azienda può vantare ben 35 ettari di vitigni, nei quali vengono coltivate alcune delle varietà di uva più pregiate al mondo.

Anche moglie e figli di Guido contribuiscono all’evoluzione dell’azienda di famiglia, assecondando le nuove tecnologie senza però rinunciare mai alla tradizione. Le ricette impiegate sono infatti ancora quelle dei nonni e bisnonni, sapientemente riadattate all’epoca moderna e agli strumenti che con essa sono giunti.

 

I vini di Igino Accordini

La produzione dei vitigni Accordini, si basa principalmente sulla diversa miscelazione dei quattro tipi di uve prodotte sul territorio della Valpolicella: Corvina Veronese, Corvinone, Rondinella e Rossignola. Mescolando in diverse quantità i mosti delle suddette uve, è possibile ottenere, previo un delicato processo di lavorazione, vini unici dal sapore inconfondibile.

Araldo di questa vasta selezione vinicola è senza dubbio l’Amarone Accordini, un rosso perfetto per accompagnare secondi di carne, che è divenuto estremamente ricercato anche all’estero.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
*
Website