Piccoli prestiti, cosa sono?

Molte persone diffidano dal cercare di ottenere un prestito per varie questioni legate ai tempi per l’ottenimento dello stesso, i tassi di interesse e le cifre che, quando elevate, portano un carico d’ansia dovuto alle scadenze dei pagamenti e alla durata degli stessi.

Non è sempre così, però. Nel caso di necessità di denaro contenute, infatti, si può fare richiesta con modalità differenti.

Ad esempio, con la richiesta di un piccolo prestito da 2000 euro, è possibile richiedere la cifra presentando o meno le garanzie di reddito (come la busta paga, il CUD, eccetera…) all’istituto bancario scelto.

Nel caso in cui le garanzie di reddito vengano presentate, il tasso d’interesse sul prestito sarà molto basso;
in caso contrario, invece, la banca offrirà dei tassi d’interesse più elevati per poter tutelare il proprio investimento.

Chi offre piccoli prestiti?
Diverse società offrono prestiti di piccole somme di denaro, due delle quali ad esempio sono Agos e Cofidis.

AGOS
Ad esempio con Agos, tramite la cessione del quinto, l’interessato può richiedere una cifra minima di soli 2 mila euro con un pagamento dilazionato in un periodo massimo di 120 mesi, ovvero a conti fatti 16 euro circa al mese.

Con Agos sono ovviamente presenti una serie di polizze atte a tutelare il richiedente nel caso di rischio vita e impiego.

COFIDIS
Con Cofidis, invece, il prestito avviene innanzitutto online.
Il range di denaro richiedibile spazia dai 2 mila ai 10 mila euro, pagabili in un periodo della durata massima di 72 mesi, ovvero circa 28 euro al mese.

La rata del prestito resta fissa fino all’estinzione dello stesso e il cliente è esente da pagamenti di spese varie.

IBL BANCA
Anche con IBL Banca il modus operandi è simile.

IBL Banca offre infatti un prestito sempre col metodo della cessione del quinto chiamato Rata Bassotta.

La somma minima richiedibile in questo caso è ancora più bassa rispetto alle altre (1500 euro), fino ad un massimo di 75 mila euro.

Prestiti veloci
Questi prestiti, comprendendo solitamente somme di denaro ridotte, fanno uno dei loro principali punti di forza la velocità con la quale è possibile ottenermi.

Nel caso di semplici finanziamenti, dove ad esempio l’obbiettivo finale è quello di acquistare proprietà, beni, immobili o quant’altro, la finalità dei prestiti ridotti è solitamente quella di fare acquisti poco costosi, di piccoli investimenti o anche semplicemente di ottenere il denaro necessario per poter fare un viaggio di piacere.

Come ottenerli
I prestiti di somme ridotte, oltre ad essere ottenibili in modo rapido, sono anche quelli che più facilmente vengono forniti dalle banche, poiché il denaro in circolo e quindi potenzialmente a rischio è poco.

Oltre alla facilità nell’ottenerli, è di solito molto semplice anche richiederli.

Quasi tutte le banche che concedono finanziamenti del genere, infatti, permettono ai vari richiedenti di effettuarli direttamente online, senza doversi presentare in filiale.

Le modalità di richiesta di un piccolo prestito sono quasi sempre le stesse:
- visitare il sito della banca alla quale si vuole richiedere il prestito;
- recarsi nell’apposita sezione dedicata;
- compilare il form apposito con dati anagrafici, garanzie di reddito e tutti i dettagli richiesti dalle varie banche, come documenti di riconoscimento e quant’altro.

I tempi di risposta sono molto brevi: sono stati registrati casi in cui i prestiti venivano portati a termine addirittura entro 24 ore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
*
Website