La Formula 1 sembra destinata a diventare sempre più americana: dopo l’ormai certo passaggio di mano della gestione del “circus” da Ecclestone all’americano Sthepen M.Ross, vi sono altre grosse novità in arrivo, sempre dagli Stati Uniti d’America.

La Apple starebbe pensando di entrare in Formula 1

Ormai mancano solo i dettagli per certificare la cessione del “circus” della Formula 1 per una cifra che si aggira sui 20 miliardi di dollari all’americano Stephen. M.Ross, che è riuscito a battere la concorrenza di alcuni colossi come il fondo di investimento del Qatar che già possiede il PSG.

Ma gli Stati Uniti sembrano destinati ad entare ancora di più nel mono della Formula 1 e quella che si stanzia all’orizzonte è una commissione affascinante tra motori e industria tecnologica. Sembra infatti che la Apple starebbe valutando la possibilità di entrare nel mondo delle corse, acquistando una scuderia storica come la McLaren, la quale secondo le indiscrezioni giornalistiche andrebbe però a cambiare nome. Insomma, ci si potrebbe ritrovare con una scuderia “Apple Formula 1″ sulla griglia di partenza in un prossimo futuro.

La notizia rilanciata dal Financial Times, ma smentita da entrambe le parti

A dare la notizia non è stato un giornale qualsiasi, ma il Financial Times, che solitamente è quotidiano ben informato. Secondo quanto riportato dall’autorevole giornale le trattative per l’acquisizione della scuderia da parte dell’azienda fondata da Steve Jobs andrebbero avanti già dall’inizio dell’anno.

Secondo alcune indiscrezioni la cifra per cui Apple potrebbe acquistare una delle scuderie tra quelle che hanno fatto la storia della Formula 1, oscillerebbe tra il miliardo e i due miliardi di dollari. Tuttavia la notizia di trattative in corso tra Ron Dennis e la Apple è stata bollata come falsa da entrambe le parti.

Tuttavia secondo alcuni esperti questa sarebbe solo un’azione per sviare l’attenzione e non andare ad incidere negativamente sulla squadra, al momento nel bel pieno di un campionato che è stato avaro di soddisfazioni, ma che bisogna finire nel migliore dei modi per onorare la stagione.

Ma perchè Apple vuole acquistare una scuderia di Formula 1?

La domanda è sorta spontanea in molti appassionati di Formula 1. Perchè una società che si occupa di device tecnologici starebbe pensando e avrebbe convenienza ad entrare in Formula 1? La risposta è in realtà molto semplice: l’azienda di Cupertino sfrutterebbe l’esperienza dei tecnici McLaren o di quelli che andrebbe ad assicurarsi per la nascita di un progetto così affascinante, per lanciare sul mercato delle auto per uso privato una macchina interamente elettrica e con guidatore automatico.image1-img-640-medium

Insomma, la Formula 1 sarebbe per Apple una sorta di laboratorio per qualcosa di ancora più interessante di una scuderia di Formula 1 con il suo nome, un qualcosa che però vedrà la luce non prima del 2025. E che lo scopo di Apple sia quello di inserirsi, alla fine, nel mercato delle auto per uso privato, lo testimonia il fatto che da due anni ha preso vita un dipartimento dell’azienda interamente dedicato allo sviluppo di una autovettura elettrica.

Va però detto che questo dipartimento ultimamente ha subito dei tagli considerevoli al personale: tuttavia la notizia di un interessamento di Apple per un approdo nel mondo della Formula 1 fa capire come il sogno di dare vita ad una autovettura made in Cupertino sia tutto tranne che tramontato. Probabilmente l’azienda ha solo deciso di seguire una strada alternativa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
*
Website